Torna alla home page
Segreteria Regionale "Calabria"
Silp per la CGIL Cosenza

 Cosenza: il Questore risponde sull'Uffcio Immigrazione.

Con una nota del 20 luglio u.s, il questore di Cosenza ha risposto alla richiesta di chiarimenti formalmente avanzata dal Silp per conoscere le ragioni per le quali il personale dell'Ufficio Immigrazione, nonostante chiarissime disposizioni impartite dal Capo della Polizia con circolare del gennaio 2001, venga soventemente disimpegnato dalle peculiari attività del  proprio Ufficio per essere impiegato in attività di vigilanza presso il corpo di guardia della Questura. Nella medesima nota si chiedeva di procedere alla pulizia e disinfestazione dei locali ospitanti l'Ufficio Immigrazione. Nella nota questorile si sostiene, contro ogni evidenza degli ordini di servizio, che il personale viene impiegato in conformità alle disposizioni di cui alla circolare summenzionata  mentre per quanto attiene la disinfestazione si dà avviso dell'avvio delle procedure per l'attuazione della stessa.

25 luglio  

 Cosenza: impiego degli Ispettori nei seggi elettorali

Con una nota corredata da un'analitica scheda indicante le fattispecie di impiego degli Ispettori nelle ultime consultazioni elettorali e referendarie e dimostrante l'impiego degli stessi non conforme alle precise disposizioni ministeriali, la Segreteria Nazionale del Silp ha replicato all'Ufficio Relazioni Sindacali del Dipartimento della PS, il quale, sentiti i vertici della Questura di Cosenza, ed in risposta ad una precedente segnalazione avvenuta "per le vie brevi" , lo scorso 6 giugno, aveva sostenuto la conformità delle modalità d'impiego degli Ispettori nei servizi di vigilanza ai seggi elettorali. Alla luce di quanto chiaramente emerso a margine dell'intera vicenda il Silp per la CGIL nazionale ha chiesto un formale urgente riscontro.

8 luglio  

 Paola (CS): messa a norma del Comm.to dopo pressioni SILP

 Con una nota inviata alla Segreteria Provinciale del Silp per la CGIL di Cosenza lo scorso 20 giugno, ed in risposta a precedente richiesta di intervento e di consegna di copia del Documento di Rischio ex 81/2008, il Questore di Cosenza, Dr. Anzalone, ha dato notizia dell'avvio dei lavori di adeguamento dei locali della S.O. del Commissariato di Paola e della contestuale consegna una scrivania e di due poltroncine ergonomiche. In relazione alla richiesta di accesso al Documento di Valutazione dei Rischi del citato Commissariato, il Questore ha comunicato che lo stesso, come quelli di altri Uffici, è in fase di revisione (!) Ma che vorrà dire?

25 giugno  

 Cosenza: dimissioni del R.S.P.P....caos D.L.vo 81/2008.

La Segreteria Provinciale del Silp di Cosenza ha avviato da qualche settimana una importante attività in tema di sicurezza sul posto di lavoro, attenzionando le defaillance riscontrate presso il Commissariato P.S. di Paola. Nel corso di tale attività è stato chiesto al Questore di Cosenza, Dr. Anzalone, di autorizzare l'accesso e l'estrazione di copia del Documento di Valutazione dei Rischi (documento che avrebbe dovuto essere consegnato autonomamente dal datore di lavoro) e far sapere chi fosse il Delegato per la Sicurezza del Commissariato di Paola. A fronte dell'assenza di risposta da parte del Questore, al quale lo scorso 26 maggio è stato notificato un sollecito, si registrano le dimissioni dall'incarico del Responsabile dei Servizi di Prevenzione e Protezione per la Questura. A questo punto non ci rimane che andare a fondo alla vicenda per chiarirne i reali contorni.

28 maggio  

 Cosenza: più pomeriggi "grazie" a SIULP, SAP e CONSAP!

Troppo spesso ci troviamo a riflettere, non trovando risposta, su quale sia il concetto di tutela e rappresentanza del lavoratore patrimonio di alcuni sindacalisti. In tale contesto non riusciamo a comprendere come sia possibile che in un sol colpo  alcune organizzazioni sindacali abbiano annientato due sacrosanti principi conquistati con il nuovo ANQ, concedendo, con estrema facilità,  al Questore di Cosenza di procedere all'organizzazione dei servizi in deroga alle previsioni dell'art. 9/1° lettera a) e del comma 4: ovvero limite massimo di servizi pomeridiani settimanali  e numero massimo di mensile di impiego domenicale (ricordiamo che l''ANQ ne fissava per entrambe le fattispecie il limite di due).

Quindi a Cosenza, in barba a quel che pensano i lavoratori di Polizia, si lavorerà per più pomeriggi la settimana e per più domeniche al mese!!

 I colleghi della questura di Cosenza sappiano che per noi il dovere di rappresentanza è una cosa estremamente seria e non un esercizio estemporaneo delle ragioni e degli interessi personali del singolo sindacalista.

I colleghi della Questura di Cosenza sappiano che noi a tutto questo eravamo contrari!!!!

I colleghi che volessero prendere visione del verbale della riunione tenutasi l'8 aprile e consegnatoci soltanto il 13 maggio, possono prendere contatti con la Segreteria Provinciale.

14 aprile

Leggi il volantino informativo predisposto dalla Segreteria di Cosenza

 Cosenza: impiego degli Ispettori nei seggi elettorali

La Segreteria Provinciale del Silp per la CGIL di Cosenza, con una nota inviata al Questore, ha sollecitato quest'ultimo, in vista della predisposizione dei servizi di vigilanza dei seggi elettorali in occasioni delle prossime elezioni amministrative, ad impiegare il personale del ruolo degli Ispettori secondo le mansioni previste per il ruolo e non, come troppo spesso accade anche su "base volontaria", nei compiti propri di vigilanza delle strutture elettorali.

30 aprile

Leggi la nota inviata al Questore

 Cosenza: il Silp chiede chiarimenti sull'istituzione dell'U.I.P.

La Segreteria Regionale del Silp "Calabria", facendo propria l'iniziativa già assunta dalla Segreteria Provinciale cosentina nel corso della riunione della Commissione Territoriale Ammodernamento Tecnologico ed Informatico della Questura, ha segnalato alla Segreteria Nazionale alcune anomalie riscontrate nell'iter istitutivo del locale dell'Ufficio Informatico Provinciale. Formale richiesta di chiarimenti e d'intervento è stata inoltrata all'Ufficio Relazioni Sindacali del Dipartimento della P.S. dal Segretario Nazionale Daniele Tissone.

19 aprile

Leggi la nota inviata all'Ufficio Relazioni Sindacali

 Cosenza: nota congiunta sull'ispezione Ministeriale

 La Segreteria Provinciale del Silp per la CGIL di Cosenza, unitamente a quelle di Siap, UGL e Coisp, con una nota congiunta inviata all'Ufficio Rapporti Sindacali del Dipartimento della P.S. ed al Questore di Cosenza, Dr. Scifo, hanno ritenuto necessario fornire agli Ispettori Ministeriali che hanno "scansionato" nei giorni scorsi le innumerevoli problematiche che affliggono la Questura di Cosenza, ulteriori ed utili elementi di riflessione rispetto alla innumerevoli problematiche (più volte evidenziate dal Sindacato e la cui risoluzione non appare più rinviabile) e che "di certo" essi stessi avranno avuto avuto modo di riscontrare nell'effettuare il loro lavoro.

26 gennaio

Leggi il documento>>

 Artificieri: il Silp interroga il Dipartimento sulle indennità.

Cogliendo le segnalazioni formulate dalla Segreteria Provinciale del Silp di Cosenza, la Segreteria Nazionale ha chiesto al Dipartimento della P.S. di adeguare l'importo dell'indennità di manipolazione esplosivo oggi ammontante alla "stratosferica" cifra di € 1,03 (uno,03) lordi. Praticamente immutata dal 1975!!!!

Leggi la nota >>

 Questura di CS: impiego del personale parzialmente idoneo.

Prendendo spunto dalla prassi assolutamente sconvolgente, oltreché fuori norma, per effetto della quale, presso la Questura di Cosenza, personale dichiarato parzialmente idoneo al servizio è chiamato a prestare servizio in uffici avente vocazione operativa, la Segreteria Nazionale su segnalazione della struttura provinciale, è formalmente intervenuta presso il  Dipartimento della P.S. affinché, agendo con solerzia, ponga fine a tale stato di cose.

Leggi il documento >>

 Cosenza: terra che ispira idee bizzarre!!!

 Senza perdere tempo in giri di parole...

Con informazione preventiva il Questore di Cosenza ha informato le OO.SS. di voler applicare per i servizi di Volante i turni 14/22, 7/14 e 22/07 (settimana corta), cosa che l'art.7 del vigente A.N.Q. prevede esclusivamente per i servizi continuativi interni.

In sede di Esame Congiunto richiesto dalle OO.SS. il Segretario Provinciale del Silp di  Cosenza, Vittorio Capodacqua, ha contestato tale decisone inducendo l'Amministrazione a recedere da tale bizzarra proposta che, se attuata, avrebbe esposto gli operatori ad un elevato stress psicofisico e, conseguentemente avrebbe causato un abbassamento dei livelli di sicurezza offerti al cittadino. 

 Cosenza: Festa della Polizia... ma non per tutti!!!!

 Il Segretario Provinciale del Silp di Cosenza, Vittorio Capodacqua, ha segnalato l'increscioso episodio accaduto a margine della cerimonia celebrativa del 157° Anniversario della fondazione della Polizia di Stato. Infatti al termine della cerimonia gli invitati "importanti" sono stati fatti accomodare al primo piano del Palazzo della locale Prefettura dove era stato predisposto un lauto buffet, mentre per tutti gli altri presenti è stato predisposto a bordo marciapiede, ed in assoluta fretta, uno scarno tavolino con qualche salatino e qualche bibita. Stante la situazione paradossale i rappresentanti del Silp presenti alla cerimonia hanno declinato l'invito a salire ai piani alti preferendo rimanere "tra la gente"... così come diceva qualche anno fa lo slogan della Polizia di Stato !!!

Forse a Cosenza l'importanza ed il peso degli invitati si misura da quel che mangiano...... A noi però ci pare proprio una c......

 Cosenza: il Silp incontra il Questore

 Lo scorso 2 aprile c.a., il Segretario Provinciale Vittorio CAPODACQUA, dopo aver raccolto, analizzato e sintetizzato le legittime lamentele dei poliziotti che lavorano in provincia e nella città di Cosenza, ha richiesto e rapidamente ottenuto un incontro con il Signor Questore, dottor Raffaele SALERNO. All’incontro ha partecipato il Vice Questore Vicario, dottor Michele ALIMENA, delegato alla trattazione della difficile materia sindacale.

Nella circostanza sono state illustrate con dovizia di particolari,  ai massimi vertici della Questura, le numerose criticità che da tempo si rilevano nella gestione degli Uffici con conseguenti riflessi sul malcontento del personale. Le diverse realtà in cui non vengono rispettate gli articoli dell’Accordo Nazionale Quadro, le disparità di trattamento fra il personale in servizio nei diversi Uffici, ma anche all’interno dello stesso, di sicuro non rendono sereno l’ambiente di lavoro, né incentivano la produttività. Purtroppo però la fattispecie produttiva degli operatori di Polizia è la sicurezza della città e della Provincia in cui operano. Risorsa estremamente strategica per lo sviluppo sociale, specie in questo periodo di crisi che registra la progressiva desertificazione industriale e la fuga degli investitori dalla Calabria.

Filo conduttore nell’esposizione delle problematiche al dottor SALERNO è stato l’errata gestione delle risorse umane, comune a tutti gli Uffici locali e periferici. Da sempre infatti a tutti i Questori che si sono succeduti la nostra O.S. ha richiesto una approfondita analisi sui carichi di lavoro e sulle relative piante organiche.

Nel corso dell’esposizione è stata altresì menzionata l’assenza, sin dalla scorso 1° ottobre 2008, del Bar, unica zona benessere della Questura.

Il Questore, preso atto delle numerosissime problematiche, moltissime delle quali certamente preesistenti al suo arrivo, ha assicurato la sua massima attenzione ed il suo costante impegno nel migliorare le condizioni dei lavoratori delle Polizia di Stato in città ed in provincia, facendosi garante delle norme che regolamentano l’attività negli Uffici posti sotto la sua giurisdizione amministrativa.

 V.E.C.A. di Cosenza: il Silp "Calabria" scrive al Dipartimento.

 La Segreteria Regionale del Silp per la CGIL, con una nota del 14 maggio u.s, inviata anche al Prefetto di Cosenza ed alla Direzione Interregionale di Catania, ha segnalato al Dipartimento della P.S. l'illogico ed antieconomico trasferimento del Magazzino VECA da Cosenza a Paola (comune a 40Km dal capoluogo!) disposto dal Questore di Cosenza. Con la medesima nota sono state evidenziate le le ragioni per le quali tale intervento, oltre a divenire fonte di disaggio per i lavoratori, comporterà un'inutile spreco di risorse (usura delle auto, carburante, indennità di missione, ecc).

Proprio in virtù delle ragioni esposte, il Silp per la CGIL, ritenendo che la razionalizzazione delle già esigue risorse finanziarie a disposizione della Polizia di Stato sia un punto dal quale è necessario non prescindere per alcun motivo, ha auspicato che l’immediato intervento del Dipartimento della P.S. consenta di evitare lo spostamento del Magazzino VECA di Cosenza.

In caso contrario, ci si è riservati di sottoporre la vicenda all’attenzione dell’organismo deputato alla verifica delle spese sostenute dalla Pubblica Amministrazione.

 Cosenza: il Silp manifesta contro il Questore.

Il 12 maggio u.s. il Silp per a CGIL di Cosenza, guidato da Vittorio Capodacqua, unitamente ad altre tre organizzazioni sindacali della Polizia di Stato, ha manifestato innanzi al palazzo della Questura per protestare contro l'atteggiamento di chiusura assunto dal Questore nel trattare una serie di questioni giudicate vitali nell'organizzazione dell'attività della Questura stessa. Piante organiche, organizzazione degli Uffici, trasferimento del magazzino provinciale VECA: questi i punti prioritari delle rivendicazioni sindacali. Adesso si attendono i dovuti e necessari interventi risolutori.

 Cosenza: il Magazzino V.E.C.A. trasferito a Paola ! ! !

 E' legittimo che il Questore di Cosenza abbia spostato il Magazzino VECA provinciale dalla Questura al Commissariato di Paola, ovvero circa 40 Km di distanza dal capoluogo? Non rappresenta un danno all'erario sprecare risorse (indennità di missione, benzina e usura delle auto di servizio) per inviare in servizio fuori sede ogni singolo poliziotto della Questura, della Sezione Polizia Stradale di Cosenza, del Distaccamento Autostradale Polizia Stradale di Cosenza, che dovendo ritirare il vestiario è costretto ad sobbarcarsi ben 80 km?

Non è che forse era più razionale rifornirsi dal Magazzino VECA nella stessa città e soprattutto a costo zero?

Al Dipartimento della P.S. il compito di svelare l'arcano!

 Rossano Calabro: al Comm.to P.S. le funzioni di Pol.Frontiera

Il Capo della Polizia, con proprio decreto  del 27 marzo u.s, constatato l'incremento dei flussi commerciali e turistici cui è soggetto il Porto di Corigliano Calabro, ha attribuito al Commissariato P.S. di Rossano Calabro (CS) le funzioni di Polizia di Frontiera Marittima con competenza sul porto medesimo.

 Il Silp incontra il Sottosegretario agli Interni, On. Bonato

In occasione della presenza in Città del Sottosegretario di Stato per il Ministero dell’Interno, On. Francesco BONATO, la Segreteria Provinciale del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia per la CGIL ha chiesto ed ottenuto, pel tramite dell’Assessore Provinciale Ferdinando AIELLO, di poter incontrare l’On. BONATO.

Nell’occasione, il Segretario Provinciale del Silp, Vittorio CAPODACQUA, ha chiesto al Sottosegretario all' Interno il suo fattivo interessamento, sia per avviare a soluzione gli annosi problemi con cui si confrontano quotidianamente i poliziotti in servizio nella città e nella provincia di Cosenza, sia sulla piattaforma di rivendicazioni, a carattere generale, sulle problematiche create o non risolte dalla Finanziaria  2007.

 

 

Organismi provinciali

 La sede

P.zza Vittoria, 7

Camera del Lavoro  CGIL 

tel. 331 3699444

e-mail: cosenza@silp.cgil.it

come raggiungerci

 

 

Torna alla home page