Torna alla home page
Segreteria Regionale "Calabria"
Silp per la CGIL Vibo Valentia

 Vibo V.: depredata la bacheca informativa del Silp per la CGIL

Saranno le temperature torride di questo periodo, le frustrazioni personali, i c…. propri o chissà cos’altro, ma a volte stentiamo a comprendere cosa passa per la testa delle persone! Qualche giorno fa i dirigenti della Segreteria Provinciale del Silp per  la CGIL di Vibo Valentia si sono accorti che qualche “ignoto ed ignobile” pseudo collega (o colleghi) aveva depredato i documenti affissi sulla bacheca informativa de Sindacato collocata nella zona benessere della Scuola Allievi Agenti. Dell’accaduto, in virtù delle previsione dell'Art.25 dello Statuto dei Lavoratori (L.300/70), ne è stato formalmente informato il Direttore dell’Istituto, al quale è stato anche rivolto l’invito ad avviare un inchiesta interna che accerti quanto accaduto ed a sensibilizzare il personale ad assumere comportamenti conformi al decoro dell’Istituzione rappresentata. Un gesto stupido, insensato, imbecille, forse frutto dell’invidia per la puntuale opera di informazione svolta dal Sindacato o dalla proficua attività svolta dal Silp nella provincia di Vibo!

Ma è inutile arrovellarsi nel tentativo di entrare nella mente bacata dello pseudo collega (o colleghi) che hanno pensato bene di sottrarre i documenti: tempo perso!

A noi piace immaginare che il collega (o colleghi) passato davanti alla bacheca del Silp sia rimasto positivamente colpito dai dettagliati documenti affissi, ma non avendo tempo sufficiente per leggerli tutti sul posto, abbia (o abbiano) pensato di portarli via per leggerli con tutta calma immerso (o immersi) nella frescura di casa propria, del proprio alloggio o, ancor più suggestivo, in riva al mare, magari al tramonto e sorseggiando una bella birra ghiacciata… che con il caldo fa anche bene! Ma stia attento  lo pseudo collega (o colleghi) che una scorpacciata di informazione tutta in una volta ed una bevanda ghiacciata, specie se alcolica come la birra, può far venire un mal di pancia di quelli che non t’immagini. Potrebbe venirgli  anche un mal di testa: ma se la testa è vuota?

Gli farà male qualcos’altro….

27 luglio  

 Vibo V.: il Silp chiede notizie sui cambi turno e reperibilità.

 Con una nota inviata al Questore lo scorso 21 giugno, la Segreteria del Silp di Vibo Valentia ha chiesto di conoscere, così come previsto dagli artt. 11 e 18 dell'A.N.Q, i dati inerenti i cambi turno effettuati nei mesi di aprile e maggio 2011. Successivamente tali dati sono stati anticipati per le vie brevi dal Capo di Gabinetto  della Questura, il quale, rammaricando si per la situazione, ha evidenziato la difformità di applicazione dei due istituti. Nel mese di maggio sarebbero stati effettuati un numero di cambi turno pari a circa 1/3 del del monte cambi assegnato alla Questura di Vibo Valentia per tutto il 2011.

30 giugno  

Felice Apa eletto Segretario Generale del Silp di Vibo

Il Direttivo Provinciale del Silp per la CGIL di Vibo Valentia, riunitosi lo scorso 5 aprile alla presenza del Segretario Generale del Silp CGIL calabrese, Francesco Suraci, ha eletto, all'unanimità, Felice Apa alla carica di Segretario Generale.

Felice Apa subentra al dimissionario Cacciatore Zefferino in carica dal 2003. Il Direttivo, su proposta del neo-segretario, ha riconfermato nella segreteria provinciale, Francesco Chiarella (segretario organizzativo), Giuliano Carlomagno (segretario amministrativo) e Vincenzo Iaconis. Il segretario uscente ha voluto ringraziare tutti e, in particolare, si è soffermato a ripercorrere il percorso avviato nel sindacato negli ultimi anni. Una strada tracciata e sulla quale Felice Apa ha spiegato di voler continuare a lavorare: «Intendo ribadire – ha sottolineato – la volontà di lavorare in uno spirito di collegialità e di coinvolgimento insieme all'attuale gruppo dirigente in modo da trasmettere la massima tranquillità all'intera organizzazione. Quando un gruppo di lavoro riesce ad esprimere accordo e collaborazione avendo successo nei risultati che si prefigge, mostra di possedere la competenza del gioco di squadra nella quale regole e principi rappresentano un riferimento di metodo nell'analisi dei problemi, così come nella ricerca delle soluzioni».
8 aprile

Leggi il documento finale del diretivo>>

 Vibo Valentia: le dimissioni di Rino Cacciatore

Con una articolata nota invita al Direttivo Provinciale del Silp per la CGIL di Vibo Valentia ed al Segretario Generale del Silp calabrese, Rino Cacciatore ha annunciato le sue dimissioni dalla carica di Segretario Generale, ricoperta dal 2003. Apprezzabili le motivazioni a supporto della sua decisione ed ancor più apprezzabile la sua volontà di aprire, con tale gesto, un ulteriore processo evolutivo del sindacato nella provincia vibonese. Già convocata per il prossimo 5 aprile la riunione del Direttivo Provinciale che dovrà prendere atto delle dimissione e, contestualmente eleggere il nuovo Segretario Generale.

27 marzo

Leggi la lettera di dimissioni>>

Silp CGIL Calabria: Franco Caso non è più un iscritto.

Si da avviso agli iscritti del Silp CGIL che Franco Caso, già Segretario Regionale Organizzativo di questa struttura, ha presentato disdetta dal Sindacato. Ovvio che lo stesso, essendo automaticamente decaduto da ogni incarico ricoperto in seno all'O.S, non rappresenta in alcun modo il Silp per la CGIL. Per saperne di più leggete il file allegato.

 

Leggi la lettera del Segretario Regionale >>

 La S.A.A. di Vibo Valentia venduta alla BNL!!!

Tante, tantissime le adesioni al concorso indetto il mese scorso dal Silp CGIL "Calabria".

Le risposta erano: il Ministero dell'Interno, mentre l'immobile è quello della Scuola Allievi Agenti della P. di S. di Vibo Valentia.

Incredibile ma vero!!! Lo Stato ha venduto l'immobile ad una banca per  € 2.354.949,00 (bando di vendita pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Suppl. n. 183, 06/08/2002) e ne paga, già da qualche anno  € 1.010.000 per continuare ad utilizzarlo!!!!!!!!

Questo è l'esito delle cervellotiche cartolarizzazione del Ministro Tremonti: alienare il patrimonio immobiliare dello Stato per fare cassa... e che ca... di cassa. Analoga sorte è toccata alla Scuola di Vicenza che però è stata chiusa.

Probabilmente a fronte della vendita qualcuno aveva già previsto di chiudere anche la S.A.A. di Vibo V, ma di fronte alle proteste del Silp per la CGIL e la presa di posizione di qualche parlamentare si è dovuto recedere.  Comunque... una vergogna tutta italiana...........

 Vibo Valentia: una querela per comportamento antisindacale

Il Segretario Provinciale del Silp di Vibo Valentia, Rino Cacciatore, su mandato unanime della Segreteria, ritenendo le sue affermazioni lesive dell'immagine del sindacato ed il suo comportamento volto a colpirne gli iscritti, ha presentato formale querela nei confronti di un collega che, nella qualità responsabile dell'Ufficio Servizi della S.A.A, negava ad altra collega, Dirigente Sindacale del Silp, la possibilità di fruire di un cambio turno o, in alternativa, di recupero riposo, associando tale diniego alla sua appartenenza sindacale. Analoga iniziativa nei confronti della stessa persona è stata intrapresa anche dal Segretario di Sezione del Silp c/o la S.A.A, malamente e gratuitamente offeso nella sua veste di Dirigente Sindacale.

 Attestati di benemerenza soccorsi sisma del Molise 2002

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 57 del 10 marzo u.s. (supplemento straordinario) sono stati pubblicati gli elenchi delle benemerenze concesse al personale impegnato nelle operazioni di soccorso susseguenti il grave evento sismico che colpì il Molise nel 2002. Tra questi, così come richiesto dal Silp per la CGIL di Vibo Valentia, sono presenti anche i colleghi della Scuola A.A. che, inspiegabilmente, pur impegnati nei soccorsi, erano stati esclusi. Analoghi attestati sono stati riconosciuti al personale impiegato nei servizi di O.P. effettuati in occasione del decesso di Papa Giovanni Paolo II

Gazzetta Ufficiale n 57 del 10 marzo 2009>>

Vibo Valentia: il Silp interviene sui riconoscimenti al personale

Con un articolato documento inviato al Direttore della S.A.A. di Vibo Valentia lo scorso 15 maggio, la Segreteria Provinciale del Silp per la CGIL vibonese ha segnalato che il personale dell'Istituto impiegato nei servizi di ordine pubblico in occasione degli eventi sismici che hanno colpito il Molise nell'ottobre 2002 non risulta inserito negli elenchi delle persone cui verrà conferito il previsto attestato di benemerenza.

Il Silp per la CGIL ha chiesto al Direttore della S.A.A. di Vibo Valentia di intervenire affinché anche al personale vibonese venga riconosciuto quanto già fatto per i colleghi in servizio nel resto d'Italia.

 Cessaniti (VV): Bruno Mobrici eletto Sindaco

Bruno Mobrici, componente del Direttivo Regionale del Silp per la CGIL calabrese, è stato eletto Sindaco del Comune di Cessaniti (VV) nell'ambito delle elezioni amministrative tenutesi gli scorsi 13 e 14 aprile. Lusinghiero il risultato raggiunto in termini di consensi elettorali: infatti Bruno Mobrici ha ricevuto il voto del 42,9% dei suoi concittadini. A lui va un grosso "in bocca al lupo" da parte dell'intero Silp per la CGIL "Calabria" perché con il suo lavoro sappia affrontare i bisogni della gente che, con il voto, gli ha chiesto di essere rappresentata.

 Vibo Valentia: i problemi del reparto Cinofili.

Il Segretario Organizzativo  del Silp per la CGIL "Calabria, Franco Caso, facendo seguito ad una precedente nota inviata al Questore di Vibo Valentia dalla locale Segreteria Provinciale, cha provveduto a segnalare all'Ufficio Relazioni Sindacali, alla Direzione centrale per i Reparti Speciali ed al Centro Coordinamento Servizi Cinofili di Nettuno,  le precarie condizioni in cui sono costretti ad lavorare gli operatori cinofili di stanza a Vibo Valenzia, a causa dell'assenza di un operatore generico da adibire a mansioni di "uomo caldo". La figura dell' "uomo caldo", prevista dallo stesso Dipartimento della P.S (circolare 300/C3/219.22.3-12627 del 10/10/2005) con la funzione di coadiuvare il conduttore cinofilo nella simulazione di ricerca di sostanze esplosive e nelle operazioni di perquisizione, ha lo scopo di evitare lo stato di confusione del cane ingenerato dalla contaminazione del conduttore derivante dal maneggio del materiale esplodente.

 Serve un nuovo stabile per la Polstrada di Vibo Valentia.

"Una nuova sede per la Polstrada di Vibo Valentia": questo è il principale elemento emerso nel corso dell'assemblea organizzata lo scorso 3 ottobre dalla Segreteria Provinciale del Silp per la CGIL di Vibo Valentia  presso la locale Sezione della Polizia Stradale.

Nel corso del dibattito sviluppatosi, oltre a discutere delle soluzioni alternative da contrapporre alla fatiscenza che caratterizza l'immobile che attualmente ospita la sezione Polstrada, sono stati affrontati i temi della Finanziaria 2007 e del rinnovo contrattuale, della "istituenda" Sottosezione Autostradale di Sant'Onofrio (ufficio costituito solo sulla carta i cui componenti sono ospitati presso gli uffici della Sezione di Vibo!) e della precaria situazione alloggiativa del personale. Per alcune delle questioni esposte, i dirigenti del Silp per la CGIL hanno informato i presenti dei contenuti dell'incontro tenuto con Prefetto di Vibo Valentia lo scorso mese di agosto.

 Una delegazione del Silp incontra il Prefetto

Lo scorso 8 agosto una delegazione del Silp per la CGIL composta dal Segretario Generale "Calabria", Francesco Suraci, dai Segretari Regionali  Pietro Casile e Franco Caso, dal Segretario Provinciale vibonese, Rino Cacciatore e dal Segretario Giovanni Barbarito, ha incontrato il Prefetto di Vibo Valentia, Dr. Greco.

Un'incontro fortemente voluto dal sindacato, nell'ambito del quale è stata posta all'attenzione della massima autorità della provincia la precaria situazione in cui versano le tre più rappresentative espressioni della Polizia di Stato della città: la Questura, la Sezione Polstarda di Vibo Valentia (con l'anomalia dell'annessa "isitutenda" Sottosezione Autostradale di Sant'Onofrio) e la Scuola Allievi Agenti. Per ciascuna di esse, a mezzo di un articolato documento consegnato al Prefetto, sono state evidenziate le problematiche che creano maggiori preoccupazioni sia sotto il profilo prettamente operativo che sotto quello, più generale, dei rapporti con il cittadino.   

Particolare attenzione è stata riservata alla situazione che attiene la S.A.A. e l'atteggiamento dell'attuale dirigenza rispetto alle dinamiche sindacali ed alla scarsa inclinazione al dialogo ed alla concertazione.

La delegazione ha affrontato anche la vicenda della tragica morte dell'Ass.C. Rosario Fortuna.  Sul tema il Silp per la CGIL, stigmatizzando duramente l'intollerabile atteggiamento silente del Dipartimento e della Direzione della S.A.A, ha chiesto l'assunzione di un preciso impegno affinché, in primo luogo, sia garantita alla famiglia del defunto collega  l'attuazione di tutte le tutele previste per i congiunti degli appartenenti alle FF.OO. deceduti in servizio o per causa di esso e perchè si faccia piena luce sulle circostanze che hanno generato il tragico evento di cui è rimasto vittima. Su quest'ultimo punto il Silp ha chiesto un intervento sereno e trasparente che eviti il rischio di incorrere nell'errore di ricercare poco utili capri espiatori.

Nel concludere, la delegazione ha evidenziato che, trattandosi di questioni importanti che si protraggono ormai da troppo tempo, non disdegnerà, qualora ritenuto estremamente necessario, il ricorso alla funzione ispettiva e di controllo parlamentare o alla pubblica protesta civile.

Il Dr. Greco ha garantito il massimo impegno su tutte le questioni rappresentate dal Silp, evidenziando che su alcune di esse potrà intervenire direttamente, mentre su altre solleciterà i competenti uffici dipartimentali è la Direzione Interregionale Calabria-Sicilia.

leggi il documento consegnato al Prefetto

 Morte dell'Ass.C. Fortuna: la forte presa di posizione del Silp.

Sulla scia dell'attività fin qui svolta insieme alla Segreteria di Vibo Valentia, la Segreteria Regionale del Silp per la CGIL Calabrese, di fronte al silenzio che ha purtroppo avvolto la morte dell'Ass. C. della P.di S. Rosario Fortuna,  ha ritenuto necessario affrontare con forza lo sviluppo della tragica vicenda. Proprio per discutere dell'argomento era stato convocato il Direttivo Regionale del Sindacato per la mattina del 4 luglio u.s., ma a causa del tragico evento alluvionale che ha colpito la provincia di Vibo Valentia nella giornata del 3 u.s. si è dovuto procedere al rinvio della riunione. Pur tenendo conto della grave evoluzione dell'evento alluvionale, la Segreteria Regionale del Silp per la CGIL ha ritenuto necessario, proprio per non far cadere l'attenzione dalla tragica morte del collega, procedere alla rapida determinazione delle attività da compiere mediante l'unanime approvazione di un forte documento d'impegno e di protesta. Approfittando della riunione del Direttivo Nazionale del Silp per la CGIL, tenutosi a Grottaferrata (RM) nei giorni 11 e 12 luglio, il Segretario Regionale, Francesco Suraci, ha ritenuto utile portare il documento approvato all'attenzione del Direttivo e della Segreteria Nazionale, chiedendo che lo stesso fosse fatto proprio dal Direttivo e che la questione divenisse punto di forte impegno per la Segreteria Nazionale. Nell'ambito della sua relazione conclusiva, il Segretario Generale, Claudio Giardullo, ha confermato l'acquisizione del documento, sottolineando che l'intera  vicenda verrà trattata nel corso di l'incontro con il Capo della Polizia programmato per la prossima settimana.

leggi il documento della Segreteria Regionale

 Vibo Valentia: collega ucciso da una scarica elettrica.

Si chiamava Rosario Fortuna, aveva 42 anni ed era in servizio presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato Vibo Valentia. E' morto alle 9.30 del 28 giugno folgorato da una scarica elettrica di 60.000 volts mentre, a bordo di un autocarro della Polizia, si apprestava ad uscire da un'azienda florovivaistica presso cui aveva ritirato delle piante che sarebbero servite per ornare l'istituto vibonese. Proprio per discutere della morte del collega, che non può e non deve essere liquidata come una semplice tragica fatalità, il Silp-CGIL calabrese aveva convocato per il 4 luglio u.s. una riunione del Direttivo Regionale, ma, a causa della grave alluvione che nel giorno precedente ha colpito la provincia di Vibo Valentia, la stessa è stata rinviata. I prossimi 11 e 12 luglio la questione verrà affrontata nel corso del direttivo nazionale già convocato in Roma.

 Dirigenti e Questura di Vibo Valentia!

Possibile che presso la questura di Vibo Valentia non voglia venire alcun Primo Dirigente? La voce che circola è proprio questa, ed a giudicare dai fatti sembra sia proprio così, visto che scorrendo l'organico della Questura, escluso il Vice Questore Vicario, non ve ne è alcuna traccia.  Questa è anche la domanda che il Silp per la CGIL di Vibo Valentia ha rivolto con un documento al Ministero dell'Interno ed al Questore di Vibo. Attendiamo di sapere cosa risponderanno.

 Vibo Valentia: scientifica al collasso!

Con una articolata nota dello scorso 6 febbraio, la Segreteria Provinciale del Silp per la CGIL di Vibo Valentia ha segnalato all'Ufficio Rapporti Sindacali del Ministero dell'interno, al Servizio Polizia Scientifica ed al Questore di Vibo Valentia, la drammatica situazione in cui versa il Gabinetto di Polizia Scientifica di Vibo Valentia. Problema principale risulta essere la totale inadeguatezza dell'organico: costituito soltanto da quattro operatori e ben al disotto di quanto previsto dalla pianta organica. Con il documento, la Segreteria Provinciale di Vibo Valentia ha chiesto l'immediata soluzione del problema, soluzione tra l'altro individuata già all'interno della Questura stessa, atteso che nell'ambito della stessa, ma impiegato in altri settori, presta servizio personale già in possesso delle previste specializzazioni.

 

Organismi provinciali

La sede

Viale Affaccio, 59

Camera del Lavoro  CGIL 

tel. 0963.591521 

fax 0963.591480 

e-mail: 

 

c/o Scuola Allievi Agenti

della P. di S.

P.zza Domenico Taverna, 1

 

 

 

Torna alla home page